mercoledì 11 gennaio 2012

Salvate il soldato Don Nicola

Domani la votazione che potrebbe consentire l'arresto del deputato (ritenuto colluso con il clan camorristico dei Casalesi) Nicola Cosentino, avverrà a scrutinio segreto. Significa che i nostri politici voteranno travestiti da stronzi sperando invano di non essere riconosciuti. Berlusconi, a mezzo del servo plantare Cicchitto ha fatto sapere di essere in ansia per l'eventualità che conducano in galera il suo compagno di merende. L'arresto di un sospetto camorrista potrebbe infatti creare un pericoloso precedente e far passare l'insana idea che i mafiosi non possano fare i poitici e che i giudici possano giudicare. Non sia mai! Con il nano e tutto il Pdl si schierano naturalmente i Leghisti (abbasso i terroni non camorristi) e Casini che non ha mai disdegnato di candidare politici del calibro di Totò Cuffaro (oggi in galera dove pare sia diventato persino bello) ed altri in attesa di giudizio. Dubito fortemente date le premesse che le formazioni politiche citate riescano a prendere le distanze da mafia , ndrangheta o camorra, dalle quali attingono a piene mani i loro migliori candidati. Scommetto che Don Nicola continuerà a fare il deputato come altri colleghi camorristi. Se invece finirà in galera pago da bere.

Nessun commento:

Posta un commento