lunedì 7 novembre 2011

Deflusso delle acque nere.

Nonostante l'informazione sia concentrata sulla tenuta del governo, la mia assoluta attenzione è dedicata ai leccapiedi che alla chetichella stanno abbandonando la formazione calcarea del governo per approdare a cloache a cielo aperto che per definizione accettano qualunque cosa cada dal cielo o venga spurgato, espulso dalla decomposizione di altre formazioni.
Il ricettacolo in questione è il noto UDC di Casini, (entrato nelle grazie del clero) il percolato che lo ha raggiunto è la deputata Carlucci, la sorella però.
Le elezioni anticipate sono vicine e grazie alle scelte che faranno i transfughi berlusconiani: Carlucci, Capezzone, Gasparri, La Rissa, Formigoni, Zanicchi...ed almeno altri 300 Cetti Laqualunque che hanno arretrato la nostra Nazione, saprò perfettamente quali saranno i partiti che non voterò.
E Berlusconi?
Se non fuggirà in tempo probabilmente finirà in galera.

Nessun commento:

Posta un commento