sabato 10 settembre 2011

Babbioni corrotti

Muṣṭafā ʿAbd al-Jalīl

Questo vecchio Libico alla testa del comitato di transizione vuole rappresentare migliaia di ragazzi morti per liberare la nazione dal tiranno ( cocainomane) Gheddafi.L'organizzazione internazionale Uman Rights aveva già condannato questo vecchio babbione per aver detenuto ingiustamente e torturato dissidenti Libici e lo stesso non lo nega.
Muṣṭafā ʿAbd al-Jalīl è stato infatti sino all'anno scorso, un fedele servitore di Gheddafi ed oggi gira l'Europa incontrando altri vecchi rimbambiti come il nostro premier o quello Francese per accordarsi su come gestire il futuro dei giovani Libici, molti dei quali morti combattendo.
Si presenta come il "nuovo che avanza" questo delinquente.
Dopo il kan-kan mediatico francamente mi aspettavo di vedere qualcuno dei ragazzi sopravvissuti alla testa del movimento invece di questo vecchio gobbo dal passato truce.
Prevedo un futuro identico al passato in quella nazione. Anzi peggiore.
I vecchi contemporanei sono i peggiori degli ultimi 500 anni, religiosi inclusi.
Invito tutti a diffidare di chiunque ( dai 50 ai 90 anni) faccia parte della scena politica o economica.
La maggior parte sono viziosi, corrotti e quel che è peggio, vecchi di questa generazione.

Nessun commento:

Posta un commento