sabato 30 aprile 2011

People’s Pope

Una folla oceanica si appresta ad invadere il vaticano. La salma pronta alla beatificazione, ignara è svenduta.
Magliette, cappelli, fotografie, sciarpe, ombrelli con il volto del morto da vivo sono la visione dominante della santa abbuffata.
“Santo subito” grida la folla come la tifoseria da stadio invoca il calcio di rigore.
La chiesa vivrà ancora, l’evento garantirà una cospicua rendita.
Non un prete a Lampedusa, ma tutti in piazza della conciliazione a sfruttare il l’uomo che meglio ha saputo rappresentarsi mediaticamente.
Si beano e santificano come meglio credono.
Non ci sono miracoli, ma solo collettive allucinazioni.

Nessun commento:

Posta un commento