domenica 28 novembre 2010

WIKILEAKS "la novità"

Naturalmente ogni persona con un minimo senso critico ed un bagaglio culturale equivalente almeno al macaco nemestrino, non spalancherà certo gli occhi davanti alle rivelazioni del sito wikileaks.
Che gli Arabi volessero rompere il sedere all’Iran (prima ancora all’Iraq) e che Putin, insieme a Gheddafi e Berlusconi fossero fascisti e puttanieri non mi pare francamente un novità.
Non credo nessun Italiano di buon senso abbia mai pensato neppure per un istante che Berlusconi si fosse buttato in politica per prendersi carico dei diritti dei lavoratori o di qualsiasi altro Italiano con reddito inferiore a 100.000€, oppure che volesse occuparsi del dissesto idrogeologico della Sicilia che scivola verso il mare, del pattume di Napoli o, meglio ancora, delle organizzazioni criminali che egli stesso foraggia.
Che gli Americani, sottomessi alla Plutocrazia, abbiano una fittissima rete di spie in tutto il mondo e conducano un politica colonialista che da 50 anni si arrabatta in mille scuse per scatenare guerre, non mi pare neppure questa una notizia.
Proprio qui sulla destra, in questo blog, nella sezione “siti interessanti” vi sono 2 link: “Zeitgeist” che raccontano le stesse cose ma senza scadere nel gossip.
Che poi Gheddafi abbia come infermiera una prostituta bionda non dovrebbe scandalizzare nessuno, quando è arrivato in Italia infatti ne ha selezionate alcune dalle oltre seicento che si sono presentate “al colloquio sull’Islam”...alcune sono state date in moglie anche ai cavalieri Berberi del beduino, qualcuna persino ai cavalli.
Le notizie di Wikileaks per noi sono roba vecchia, ogni giorno spunta puntuale come l'alba una puttana pentita che confessa di aver fatto marchette con Berlusconi e si rende peraltro disponibile a fornirne anche le prove ma nessuno se le fila più. I festini del nano sono uno scoop solo all'estero, noi ci siamo abituati.
E allora? di cosa dovremmo scandalizzarci? ...forse di una tipa che da calendarista porno diventa Ministro grazie al Papi e si para davanti al Papa (che come è noto concede udienza a tutti) vestita da Madonnina infilzata per proporre una nuova versione del calendario di Frate Indovino?...se domani terminasse la legislatura la Carfagna si beccherebbe almeno 2.500€ mensili per tutta la vita e potrebbe viaggiare gratis, areo compreso. (non credo fare calendari porno sarebbe stato altrettanto remunerativo, complimenti a Mara quindi...ma soprattutto ai suoi supporters Campani che vivono nel pattume e l'hanno votata).
Ma lasciamo la Campania e stiamo in campana piuttosto, speriamo che Fini il 14 Dicembre abbia il coraggio di sfiduciare il puttaniere….ma anche questo già si sa, non lo farà, Fini è persino peggio di Berlusconi ahinoi.
Fini è un delfino sin dai tempi di Almirante (suo mentore e presidente del vecchio Movimento Sociale) e come tutti i delfini emerge,  guizza nell’aria e scompare nei fondali da dove proviene. Un delfino, quest’uomo sarà sempre un delfino o al massimo un discreto interprete di discorsi elettorali, certo non ha le palle per disarcionare neppure un nano malandato.
Chiudo appellandomi agli amici terroni (da sempre a maggioranza votonti del nano):
ma cari amici miei non vi basta l’arretratezza e lo sfacelo in cui vi trovate?
Non siete stanchi di vedere le vostre città invase e devastate dal cemento?
Non siete stufi delle strade che sprofondano sotto i vostri passi, di guardare i vostri mari e le vostre terre marcire?
Non siete stufi di costruirvi case in collina e vedervele scivolare lentamente a valle?
Di perdere il sonno se la pioggia perdura più di un giorno?
Vi pare davvero il caso (se vi fossero elezioni anticipate) di votare ancora una volta, dopo 15 anni di mignottocrazia  il nano?
Passi pure il nano che per molti è un modello da emulare, ma lo sapete che votando lui votereste anche gli alcolisti leghisti?...guardate che quelli non scherzano, non vi possono vedere!
Vi seppellirebbero volentieri tutti quanti sono due metri di spazzatura!
....come?...ci siate già?...ah beh..allora….

Nessun commento:

Posta un commento