sabato 20 novembre 2010

LA LAVANDAIA

Una volta, molti anni fa, quando non esistevano le mail, vedendola per caso mentre conduceva una sua trasmissione, le mandai un fax insultandola garbatamente di essere una inutile provocatrice di pettegolezzo e dandole palesemente dell’ignorante e inetta.
Maria De Filippi naturalmente non lesse in diretta il mio fax, ne lesse altri.
Quest’uomo vestito da donna credo sia quanto di peggio si possa guardare in televisione. I suoi format trattano esclusivamente di pettegolezzo, chiacchera, banalità.
Questo signore in gonnella con palese difficoltà a camminare con i tacchi a spillo ci propina da molti anni risse tra ragazzi inconsistenti o si propone da paciere per dirimere beghe tra famigliari esibizionisti o dementi.
E’ terribile immaginare che queste persone, incapaci di risolvere privatamente le loro questioni, pensino che la loro ultima speranza sia chiamare in causa Maria e la televisione stessa. Non bastano i loro fallimenti, esigono renderli anche pubblici.
Piangono, invocano perdono o pietà davanti a milioni di persone che mentre guardano la televisione, mangiano, bevono, sbadigliano e scoreggiano.
Maria o Mario, facendo questo tipo di televisione, ha contribuito in modo sostanziale all’impaludamento dell’attività cerebrale di un’intera nazione.
Guardarla, ascoltare l’incedere faticoso e lento della sua parlata (nonostante legga) mi crea una sensazione di “panico da vuoto e conseguente vomito ”.
Mario De Filippi è il vuoto nel pancione di suo marito, Maria è aria che uscendo dall'ano fischia.

1 commento:

  1. http://www.youtube.com/watch?v=WlY5UeYeePs&NR=1
    Un video che mi fa rizzare i capelli.

    "parlo da padre...intanto consiglio alle giovani coppie di cercarsi... magari a lei... il figlio di berlusconi"
    Questa merda umana con la sua ironia del caiser
    ma che risposta è ??
    Le donne(BELLE)dovrebbe ambire al figlio di berlusconi e un povero cristo come mio figlio e come tanti altri trentenni che si sono fatti il culo a studiare per laurearsi,come dovrebbero affrontare il futuro?

    E poi parlano di figli bamboccioni.
    Sai qual'è il male maggiore dei nostra società?
    Privare i nostri figli della possibilità di fare progetti.
    ai nostri tempi chi ambiva a fare il ragioniere
    o l'impiegato di banca,il rappresentante farmaceutico o l'avvocato ecc
    poteva realizzare il suo sogno.
    Oggi non è possibile.
    Scusa se ho divagato,naturalmente non è un commento ma solo uno sfogo ad alta voce.

    ciao e grazie

    RispondiElimina