martedì 28 settembre 2010

S.P.Q.R.?

Sono. porci. questi. razzisti?
Bossi che credevo alcolista, in realtà è vittima di un ictus celebrale. La notizia francamente mi ha sorpreso e personalmente non ci credo.
Il mio giudizio su questa persona rimane comunque immutato. Rimane un alcolista. l’ictus è una menzogna per giustificare le stupidaggini che dice. Ieri Bossi, da bevuto, ha esaurito il suo bagaglio lessicale (4 parole: s.p.q.r.).
Saltiamo al nano, domani terrà il tanto atteso discorso alla camera, che cosa dirà il vecchio e malandato nano utilizzatore finale di prostitute?
Non ho poteri divinatori ma conoscendo il tipo credo il suo discorso sarà nel consueto stile mafioso:
- Minaccerà la magistratura.
- Minaccerà gli oppositori  ma “offrirà loro l’opportunità di rientrare nei ranghi, alla sua corte, senza  punizione”.
- Tenterà una riconciliazione col degno compare Fini, deprecando gli attacchi personali mossi dai giornali (i suoi) sulla vicenda di Montecarlo. Si fingerà solidale con il co-fondatore del suo partito.
- Quindi vanterà successi mai ottenuti durante i due anni di governo.
- Lamenterà l’impossibilità di governare a causa degli innumerevoli processi a suo carico (liquidandoli senza tante spiegazioni nel merito,  semplicemente definendoli “persecutori”. Sui reati accertati commessi, non dirà una parola).
Fini dunque si lascerà comprare “per il bene dell’Italia” (ipocrita quest’uomo) e tutto tornerà come prima.
Il governo non cadrà. Se accadesse, i processi a carico del nano riprenderebbero e lo travolgerebbero senza appello.
Quindi nessuna crisi. Fini non tradirà il nano.
Felici saranno solo i poveracci, perlopiù pensionati (la maggioranza degli Italiani) che pedissequamente nella loro povera ignoranza, compromettendo le speranze future dei loro stessi figli,  porgono le terga a questi falsari della politica,
Non sono un indovino ma andrà così.

Nessun commento:

Posta un commento