lunedì 6 settembre 2010

Minime Virtù (con replica di un lettore anonimo)

A MIO PARERE UN POLITICO, A PARTIRE DALLA CARICA DI SEMPLICE ASSESSORE DOVREBBE POSSEDERE ALCUNI REQUISITI MINIMI QUALI:

  • Assumere l’interesse collettivo come priorità unica ed assoluta
  • Non possedere attività commerciali o industriali
  • Essere consapevole di operare nell’esclusivo servizio della collettività
  • Non fare né richiedere favori
  • Non avere amicizie né inimicizie nell’ambito politico ma solo convergenze o divergenze di idee
  • Accettare suggerimenti solo da chi propone progetti utili alla collettività, che sia un politico o un cittadino.
  • Essere ateo
  • Rispettare tutte le religioni e le tradizioni
  • Non finanziare opere ne attività religiose
  • Fornire un adeguato supporto culturale per lo sviluppo di una società multi etnica
  • Garantire pari diritti a cittadini di etnie diverse
  • Esigere parità di doveri da ogni cittadino
  • Compiere azioni subordinate a progetti predefiniti dai quali esulino interessi personali
  • Un cittadino politico, a differenza di un cittadino privato, poiché “eletto”, deve mantenere uno stile di vita sobrio, ineccepibile sotto l’aspetto etico ed estetico.
  • Un cittadino “eletto” può rivendicare il diritto di privacy esclusivamente all’interno delle mura domestiche.
Alcuni dei principi banali e scontati riportati non mi risulta siano scritti da nessuna parte.
Fare politica è un mestiere difficilissimo non ha caso possono accedere alle camere meno di un migliaio di persone su una popolazione di quasi 60 milioni.
Insomma un mestiere da "eletti".
I punti elencati infatti costituirebbero sacrifici enormi per chiunque, a tale proposito aggiungo che un cittadino “eletto” perde automaticamente il diritto ad essere rieletto, giusto per non sacrificarsi troppo.

  • Non farsi leggi ad personam o aventi effetti retroattivi.
  • (E' SEVERAMENTE VIETATO DALLA COSTITUZIONE ITALIANA)
Un lettore anonimo ha replicato al mio post con il seguente corsivo:

.....Ma fammi il piacere cazzo!
Se qualcuno mi elegge è perché si fida di me e delle mie scelte no?
Per esempio Sono anni che passo con il rosso perché sono sempre di corsa!.....cazzo lavoro per voi mica per me!
Se mi fermassi ad ogni semaforo come potrei fare tutte le cose per la collettività?
Mi sono arrivate 1456 multe!...perchè..perchè mi perseguitate?
Vigili del cazzo ce l’avete tutti con me! per fare il vostro lavoro (sempre a guardare i semafori) bisogna essere malati di mente!
Per poter lavorare meglio ho bisogno di una legge che mi permette di passare con il rosso, cazzo!.....e siccome lavoro per la collettività.....per voi, la legge la facciamo per tutti va bene?
Così non mi dite che sono anti democratico. Comunisti invidiosi che non siete altro!
Come?....non si può?..bisogna passare per forza col verde?
.....e chi l’ha detto?...
Voi vi inventate che si passa solo col verde per colpire me che sono "costretto" a passare col rosso! Ecco cosa fate!
Se dessi ascolto ai vostri vigili io dovrei perdere le mattinate in fila allo sportello della posta per pagare le multe!
Come?.....ci sono multe anche di quando non ero eletto?
....e allora?....ora sono eletto cazzo!...non ciò tempo per fare la coda allo sportello, punto!
Devo governare!!!.....i o c i o i l m a n d a a a a t o o o o o!......capito comunista di merda?
Come? non sei comunista?....fa niente, comunque sei un intollerante che se la prende con uno perchè passa col rosso.
Tu sei uno che odia.
Io invece, ti amo e sono tollerante.....e anche se tu non fai come me e passi col verde, io ti amo lo stesso.
Allora facciamo così.
Faccio una legge che tutti quelli che hanno preso le multe perchè sono passati col rosso e poi sono stati eletti e poi hanno preso ancora multe, ecco, a tutti quelli che hanno questo requisito saranno cancellate le multe a patto che il cognome comincia con B e finisce con I.
….e non venitemi a dire che sono fuori legge, ora la legge c’è e l’ha pure controfirmata il presidente della repubblica.
Ecco fatto.


.....E già che ci sono voglio risolvere un’altra cazzo di questione:
Io sono d’accordo con voi che si lavora per la collettività, ma se nella collettività c’è anche mio cognato che è bravissimo a fare l’idraulico…………..ma perché cazzo ve la prendete tanto se gli ho dato l’appalto della fontana di Trevi??

Nessun commento:

Posta un commento